STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
IL MIO MIGLIORE AMICOCORNA SENZA LITE!!!Un'insospettabile casalingaRitorno a casa....il seguito 2preliminari bellissimiSono tuaho scopato mia ziaAl bar ...
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

il compleanno di mia moglie Rita
Scritta da: music49 (5)

Devo riallaciarmi ala fine del mio precedente racconto. Eravamo in auto, io e mia moglie Rita,stavamo tornando a casa dopo aver trascorso la serata in un locale privè, quando lei mi dice:"E' stata proprio una serata bellissima. Quei due uomini con i loro cazzi mi hanno fatto godere come non mai, sono venuta quattro, cinque volte. Quello più alto mi ha detto di essersi innamorato pazzamente del mio culo e mi ha chiesto il numero del telefonino, mi ha detto che sono una troia meravigliosa. Però mi piacerebbe provare a passare una serata con quattro cazzi, volgio vedere se riesco ha soddisfarli tutti". Così dicendo si alza leggermente la gonna, la sua mano destra scivola dentro il minuscolo perizoma, la sua mano sinistra va ha strizzare i suoi capezzoli dinuovo ritti e duri, e comincia un meraviglioso ditalino dicendo:"Sono ancora arrapata pensando a quei due cazzi che mi hanno penetrato contemporaneamente e.......vengo, vengo, come godooo".Non parlammo più del suo desiderio, ma dato che alcuni giorni fa era il suo compleanno (50 anni, ma vi assicuro che non li dimostra, e questo a detta di tutti), pensai di farle provare, asua insaputa, quello che mi aveva chiesto. Telefonai a Paolo e Roby (amici con i quali a turno ho soddisfattomla voglia di cazzo di Rita) spiegandogli cosa volevo fare e dissi a Roby di portare un anche un suo amico. Puntualissim arrivarono a casa mia e approfittando dell'assenza di mia moglie preparammo la festa. Verso le 20 Rita arrivò a casa. "Mi cambio e son subito pronta per uscire" mi disse. Infatti dopo pochissimo arrivò nel mio studio. Vestita in modo da mettere in risalto tutte le sue forme e quel meraviglioso culo oggetto di desiderio di tantissimi uomini. Mi eccitai nel vederla e pensando a quello che di li a poco sarebbe sucesso. "Cambiamento di programma" le dissi. La presi sotto il braccio, attraversammo il giardino ed entrammo nella taverna luogo di innumerevoli scopate. Accesi la luce e Rita con suo grande stupore vide i tre uomini che la stavano aspettando. Dopo gli auguri, dopo aver mangiato e soprattutto bevuto per rendere ancora più caldo l'ambiente, mia moglie disse."Gli attributi di Paolo e Roby li conosco già molto bene, voglio conoscere quelli di Marco (questo il nome del nuovo amico)". Si slaccio la gonna mostrando la folta peluria che le usciva dal piccolo perizoma, si avvicinò all'uomo, le loro labbra si unirono, la lingua di Rita si intrecciò con quella di Marco,e lentamente la sua mano scese fino alla cerniera dei pantaloni, l'apri e disse:"Niente male er essere all'inizio, hai poprio un bel cazzo, ora lo voglio assaggiare". Lo tirò fuori e lo fece sparire nella sua bocca cominciando un maestoso pompino. Noi vedendo Rita alle prese con quella verga ormai già dura e turgida, ci trovammo con i cazzi in mano. Ci avvicinammo e lentamente senza interrompere il pompino spogliammo Rita. Paolo e Roby cominciarono a toccarla in ogni parte."Sei già tutta bagnata, hai bisogno di sentire il cazzo nel culo vero'""Si scopatemi come volete, voglio godere all'infinito, ho voglia di sentire tutti i cazzi dentro di me".
Fu sdraiata sul divano e mentre riprese in bocca il cazzo di Marco riprendendo il pompino che aveva interrotto, Roby e Paolo la penetrarono contemporanemente e comiciarono ha scoparla con violenza. Il mio cazzo era diventato di marmo, mi avvicinai alla bocca di Rita che ben aperta lo accolse. Ci fu, dopo poco, una prima sborrata ma e di Marco, ma ben presto i nostri cazzi ben orchestrati da mia moglie si indurirono nuovamente. Rita godeva, gemeva, urlava di piacere, le sue mani cercavano i quattro cazzi che le giravano attorno, che sparivano ora nella sua fica, ora nella sua bocca, ora nel suo culo."Che donna sei, ti piace sentire i nostri cazzi che ti scopano vero? Ti piace essere penetrata nel culo e nella fica insieme. Dai... dai che ci piace anche a noi. Che culo meravigliso e come lo prendi bene in bocca. Sei proprio una meravigliosa troia." Venne tante volte e sempre con enorme piacere. Arrivammo così al gran finale. Mettemmo Rita a pecora ed ha turno la scopammo nel culo e quando i nostri cazzi furono pronti sborrammo contemporaneamente sul suo corpo. Finì con baci e abbracci quella splendida serata che Rita vuole ripetere quanto prima visto che la voglia di cazzo non le è passata e che a noi di scoparla non dispiace affato. Buon compleanno meravigliosa, stupenda troia.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 90): 6.86 Commenti (10)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10